“Finalmente il vaccino” un quadro di Antonio Fiore e dei versi Zairo Ferrante

Finalmente il Vaccino -Antonio Fiore – Tutti i diritti riservati

Tempesta infinita

s’agita tra gli uni

e gli altri, inermi.

Barche alla deriva

crollano gli uomini

scorrono sul mare

bare rosse e bianche.

Pallide storie si fanno

confuse al meriggio.

Gomitolo di colore

nel caotico rumore

d’una stanza chiusa.

.

Sfiancato dalla disperazione

sul balcone della vita, seduto

s’arrende pure il più forte.

.

Poi luce, bagliore, un lampo.

Punto all’orizzonte, via via

sempre più grande, speranza

giunge ai viandanti stanchi.

Un nuovo inizio, riparte.

Daccapo voltola il mondo.

*Quadro: Antonio Fiore Ufagrà – “Finalmente il vaccino”, 2021, acrilico e plexiglass su faesite, cm. 35 x 45 – pubblicato con il consenso dell’Artista.

**Versi: Zairo Ferrante – “Finalmente il vaccino”, 2021 – liberamente ispirati dal quadro di Antonio Fiore Ufagrà – pubblicati con il consenso dell’Autore.

**Articolo già edito sul pregresso blog del Dinanimismo: LINK

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.