Il Punto di Messa a Fuoco

di

Giancarlo Nārāyaṇa Fattori

Il punto di messa a fuoco

fu il bacio sulla bocca,

il sapore di terra bagnata

e temporale in arrivo.

Varcò la soglia,

divenne amplesso terso:

nei flutti dell’immensa tenerezza

il gemito divenne spuma,

la spuma si tramutò in carezza,

la carezza stravolse i sensi,

i sensi irradiarono bellezza,

la musica divenne

uno spazio sconfinato.

E fu l’incendio,

quello reale,

e quello immaginato.

*Versi ricevuti direttamente dall’Autore

**Immagine postata dalla Redazione e liberamente tratta dal profilo facebook dell’Autore

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.